KRYSALISOUND
showcase

LYEF [Francis M. Gri + Lilium] live duo
FRANCIS M. GRI + GIULIO ALDINUCCI live duo
GIULIO ALDINUCCI live
DRAWING VIRTUAL GARDENS a/v live
ROBERTO GALATI + FEDERICO MOSCONI live duo
28.04.2017 | 21.30
Milano | Masada | Viale Carlo Espinasse 47

 una produzione Plunge – KrysaliSound
in collaborazione con Masada
con il supporto di AIPS – Archivio Italiano Paesaggi Sonori e Audiopath
media partners Frequencies – The New Noise – Tsinoshi Bar

Venerdì 28 aprile Plunge ospita presso Masada il primo showcase di KrysaliSound, etichetta divenuta negli ultimi due anni fra i principali punti di riferimento discografici per la ricerca musicale e sonora in Italia. L’evento prosegue nella direzione intrapresa da Plunge in questa sua seconda stagione, volta a dedicare spazi specifici alle etichette discografiche più rappresentative del panorama contemporaneo. Per l’occasione, sei fra gli artisti che hanno messo la loro firma sul catalogo della label presenteranno per la prima volta dal vivo e in esclusiva alcuni dei loro progetti più recenti ed inediti, in un susseguirsi di performance soliste e “dialoghi” live in duo. Ad aprire la serata l’onirica performance di Lyef, duo costituito dal fondatore dell’etichetta Francis M. Gri (già esponente di punta della scena dark-wave e neoclassica nostrana con i progetti Apart e Revglow) e dalla vocalist Lilium, impegnati nel disegno di paesaggi sonori sospesi, attraverso l’interazione tra sound object, loop vocali, pianoforte e chitarra. L’esibizione sarà unita in soluzione di continuità al live di Giulio Aldinucci, nuovamente ospite di Plunge dopo il season ending dell’anno scorso con la curatela dell’installazione “Agoraphonia”.

Nella prima fase della performance Aldinucci presenterà in anteprima assieme a Francis M. Gri alcuni estratti dall’album collaborativo di prossima uscita per KrysaliSound, per poi concentrarsi nella seconda parte in solo su quel mix di field recordings, effusioni armoniche e saturazioni drone-ambient che hanno reso il suo soundscaping tra i più peculiari a livello internazionale. A seguire sarà la volta del live di Drawing Virtual Gardens, il progetto solista di David Gutman (già metà dei Tropic Of Coldness) in costante oscillazione tra delicatezza ambient e la free-form più inquieta, fresco di uscita dell’album “Heartbeats Of A Premature Image” (2016), vera e propria indagine fenomenologica sulla percezione emotiva del suono e il suo rapporto con l’immagine. A concludere la serata l’incontro sul palco tra Roberto Galati e Federico Mosconi, due veterani nell’ambito della musica atmosferica italiana: un dialogo tra le dilatazioni glaciali e le immersive riflessioni sonore del primo, e i variegati notturni per chitarra acustica e melodismo elettronico del secondo. Il concerto dei due, insieme per la prima volta su un palco in Italia, sarà registrato e pubblicato in autunno da KrysaliSound.

GLI ARTISTI

LYEF (I) // dream-ambient, electroacoustic

LYEF nasce nel 2016 dall’idea di Lilium, cantante del progetto electro- dream pop Revglow, mossa dal desiderio di sperimentare con voci e rumori. Un mix di sussurri, vocalizzi filtrati ed elaborati dal looper, sound object recordings, sono la base su cui interagiscono suoni di piano e chitarra suonati da Francis M. Gri. “Introspections” è il risultato del primo lavoro rilasciato da KrysaliSound nel 2016, sei brani dove ognuno è la somma di layer di improvvisazioni e suoni trattati. Lilium nasce a Milano nel 1978 e assorbe molto presto l’amore per la musica dal padre grazie al suo negozio di dischi e alla sua passione per i concerti. Inizia a cantare molto giovane e dopo diverse collaborazioni nel panorama rock-trip hop milanese intraprende con Francis M. Gri un nuovo percorso artistico dando vita al duo Revglow. Francis M. Gri nasce a Ginevra nel 1982 ma è a Pordenone che vede crescere la sua passione per la musica. Dopo essere stato membro della band ethereal-dark All My Faith Lost, decide di dedicarsi alla musica ambient/elettronica con il progetto Apart. Nel 2010 si trasferisce a Milano e fonda l’etichetta KrysaliSound. Poco dopo abbandona il moniker Apart per pubblicare a nome suo. Parallelamente il suo suono si evolve lasciando sempre meno spazio a beat elettronici e dilatando i suoni acustici in un minimalismo ambientale più intimo come si può ascoltare nel suo ultimo album “Flow”.

GIULIO ALDINUCCI (I) // electroacoustic ambient, ambient-drone

Giulio Aldinucci è nato a Siena nel 1981. Attivo da anni nell’ambito della sperimentazione musicale elettroacustica, la sua ricerca si focalizza sempre su tecniche di sintesi diverse e sulla riflessione sul paesaggio sonoro. Dal 2006 al 2011, sotto il nome del suo progetto musicale Obsil (OBserving SILence), ha pubblicato tre album su cd. Ha poi pubblicato cinque album a suo nome: “Tarsia” (Nomadic Kids Republic, 2012), “Aer” (Dronarivm, 2014), “Spazio Sacro” (Time Released Sound, 2015), “Yellow Horse” (Manyfeetunder, 2016) e “Goccia” (Home Normal, 2016). Oltre alla partecipazione a numerose compilation (tra le quali Home Normal Elements e The Wire Tapper), lavori collettivi ed alla realizzazione di due ep, ha composto musica per performance teatrali, video arte e cortometraggi, vincendo vari premi, ed ha contribuito alla realizzazione di istallazioni, come “Sounding Door” (parte del progetto Talking Doors di Julijonas Urbonas), opera vincitrice dell’Award of Distinction in Interactive Art al Prix Ars Electronica 2010. Nel giugno 2013, insieme ad Attilio Novellino, ha lanciato il progetto “Postcards from Italy”, realizzato dall’Archivio Italiano Paesaggi Sonori e Gianmarco Del Re.

DRAWING VIRTUAL GARDENS (I) // electroacoustic ambient, ambient-noise

Drawing Virtual Gardens è il progetto solista di David Gutman. Esplora tramite l’elaborazione di suoni principalmente chitarritistici, accompagnati da synth e field recordings, la frontiera fra l’improvvisazione, di ispirazione free-ambient e noise, e le possibili architetture che possono derivare da improbabili e imprevisti accorpamenti acustici. Cominciando a muovere i primi passi nel sound design agli inizi del 2000 con sonorizzazioni di corti per il collettivo Motus Faber e apparizioni in gallerie del milanese e riminese, è a Bruxelles (dove risiede dal 2006) che i suoi lavori princpali prendono forma. Meta’ del duo dark ambient Tropic of Coldness, rilascia parallelamente per entrambi i suoi progetti lavori su etichette come Time Released Sound, Cathedral Trnasmission, Flaming Pines, Shimmering Mood Records, Organic Industries e KrysaliSound, tutte label dalla forte identita’ drone/ambient.

ROBERTO GALATI (I) // ambient-drone, dark-ambient

Roberto Galati è un viaggiatore attratto dal fascino di luoghi isolati e solitari, raccontati nei suoi diari di viaggi. Appassionato di musica ambient, è autore di diversi album, tra i quali “Godhavn”, “Mother” e “Gletscher”, una trilogia dedicata al ghiaccio e al silenzio. Osservatore attento, è alla ricerca del lato più autentico e profondo di questo pianeta. Aspira a coniugare suoni, parole e immagini. Ha pubblicato per Psychonavigation Records/Tranquillo, Fear Drop, Treetrunk Records, Sirona-Records, Benekkea.

 

FEDERICO MOSCONI (I) // electroacoustic ambient, dark-ambient

Diplomato in chitarra e laureato in composizione multimediale presso il Conservatorio di Verona, Federico Mosconi ha tenuto concerti come solista, in orchestra ed in formazioni cameristiche in Italia e all’estero (fra le altre rassegne: Festival Internazionale di Musica Elettroacustica di Roma, GAS Festival di Goteborg, Festival Angelica di Bologna) e ha preso parte ad alcune fra le produzioni contemporanee della Fondazione Arena di autori quali H.W.Henze, B.Maderna e A.Schnittke. Nel giugno 2014 il debutto solista con “Acquatinta” per Tranquillo/Psychonavigation. Nel 2015 realizza la colonna sonora di “Cieli rossi, Bassano in guerra”, documentario sulla prima guerra mondiale di G. Lorenzato e M. Zarpellon presentato in anteprima al Parlamento Europeo. Nel marzo 2017 KrysaliSound pubblica “Colonne di fumo”, 8 paesaggi sonori indefiniti e mutevoli come figure disegnate dal fumo, colonne di suono che creano strutture illusorie, spazi che si espandono, immagini che si eclissano per riemergere trasfigurate.

L’ETICHETTA

KrysaliSound è una microlabel dedicata alle sonorità sperimentali, fondata nel 2010 da Francis M. Gri al fine di raccogliere tutti i suoi progetti musicali sotto un unico brand. L’etichetta è interessata a collaborare con tutte le forme di arte audio-visiva e tutte quelle forme espressive che possono sposarsi alle caratteristiche stilistiche che hanno dato vita alla sua estetica: densità acustica e ricerca elettronica. Dal 2016, l’etichetta ha iniziato a dedicarsi stabilmente alle pubblicazioni di artisti la cui filosofia e il cui approccio evada le regole tradizionali della musica.

Annunci