plunge presents

EVE RISSER
prepared piano live

opening act:
ZGB

live trio

30.09.2016 | 21.30
Milano | Masada
Viale Carlo Espinasse 47

 

Eve-Risser-crédit-MelanzaniMelanzani

una produzione Plunge
in collaborazione con Masada
con il supporto di Institut Français Milan


 

Venerdì 30 settembre, per il terzo appuntamento della sua seconda stagione, Plunge rinnova la collaborazione con Masada, per il primo di una lunga serie di appuntamenti durante il corso dei prossimi due anni. La collaborazione tra con il circolo milanese si arricchisce di una prima italiana con il live per piano solo della performer e compositrice francese Eve Risser. L’artista presenterà il set di “Des pas sur la neige”, sensazionale approdo nell’arte del pianoforte preparato, tecnica introdotta nel 1940 da John Cage. Risser sonda ogni potenzialità espressiva nell’agire tanto sulla tastiera quanto direttamente sulle corde, arrivando a creare ritmi e risonanze insoliti o addirittura alieni, in una forma quasi sinfonica capace di rivelare l’anima più nascosta di uno strumento eminentemente percussivo.

In apertura di serata la performance del trio internazionale ZGB: formato da Dario Fariello (Italia) al sassofono, Mikael Szafirowski (Finlandia) alla chitarra elettrica e Alex Riva (Svizzera) ai fiati, il gruppo aggrega influenze e sonorità di varia natura in un’alchimia che supera i generi convenzionali e persino l’idea condivisa della musica, plasmando un “linguaggio dei suoni” in linea con le avanguardie del nostro tempo.

 

GLI ARTISTI

EVE RISSER (FR) // experimental, free improvisation, modern classical

Eve Risser nasce nel 1982 a Colmar, in Francia, dove ha intrapreso i primi studi classici, specializzandosi poi nel jazz e nell’improvvisazione a Strasburgo, Parigi e Baltimora. Dal 2008 al 2013 ha preso parte alla prestigiosa Orchestre National de Jazz come pianista e flautista. A lato dell’attività concertistica ha sempre lavorato allo sviluppo di un linguaggio strumentale fortemente personale, dando nuova linfa vitale a tecniche d’avanguardia come quella del pianoforte preparato e dell’inside-piano, abbattendo i confini tra generi musicali e inventando contrasti dinamici tra melodia e dissonanza. Attualmente ha all’attivo una decina di formazioni di jazz da camera e di musica contemporanea in tutto il mondo tra cui il quartetto The New Songs, il trio En-Corps e la White Desert Orchestra.

 

ZGB (I/FIN/CH) // free-impro

ZGB riunisce tre musicisti di nazionalità diverse nel nome della libera improvvisazione, come folate di vento che si scontrano producendo una tempesta di suoni inauditi. Con una strumentazione variabile di derivazione jazz, il trio si propone di oltrepassare le aspettative del proprio pubblico con performance ogni volta diverse e imprevedibili, assecondando l’ispirazione del momento presente.